I protagonisti del progetto

La Federazione Europea dei siti cluniacensi, che coordina il progetto, porta avanti dal 2018 un lavoro volto alla sensibilizzazione delle istituzioni europee.

Presentazione dei partner del progetto.

Dal 2018, quattro enti pubblici della regione Borgogne-Franche-Comté (F), grazie al loro sostegno finanziario e logistico, hanno consentito di avviare il processo. Si tratta di:
– Regione Bourgogne-Franche-Comté
– Dipartimento della Saône-et-Loire
– Comunità dei municipi del Clunisois
– Città di Cluny



Altri enti pubblici e istituzioni europee si sono già associati in modo forte al progetto. Il loro impegno, finanziario o organizzativo, si concretizzerà nel corso dell'anno 2020. – Regione Castilla y Leon (E)
– Dipartimento della Loire (F)
– Centre pour les Monuments Nationaux (F)
– Città di Dijon (F)



Inoltre altre possibili realtà sono state messe al corrente del progetto, da parte della FESC, nel corso degli ultimi mesi:
– Regione Lombardia (I)
– Cantone di Vaud (CH)
– Regione Auvergne-Rhône-Alpes (F)
– Dipartimenti di Allier, Cher, Côte-d'Or (F)


La dimensione del progetto individuata dalla FESC, inclusiva e internazionale, è propizia al coinvolgimento dei nuovi collaboratori secondo il progressivo grado di sviluppo dell'iniziativa.